Appuntamenti di preghiera
-e di spiritualità:
- Giornalieri- Mensili - EventiAppuntamenti radiofonici

Comunicazioni di grazie ricevute



1952

Operazione al cuore 

Gesù, Maria vi amo, salvate anime!

Reverenda Madre Abbadessa, devo presentare i miei ringraziamenti alla Serva di Dio Sr. Consolata, perché dopo gravi disturbi al cuore, ricoverato all'ospedale di S. Camillo, non ho bisogno di gocce di strofanto e valeriana già da un mese, dopo avere messo sopra il bicchiere l'immaginetta con reliquia di Suor Consolata che mi spedì l'anno scorso nella lettera. Intanto continuo a sperare nell'intercessione della vostra Comunità, che tutto può presso l'innamorata apostola del Sacro Cuore tutto Bontà e Misericordia verso questo pur miserabile peccatore.

Con devozione ossequi , avrei piacere di qualche immagine bella.

(firma da verificare nell'originale)


1957

 Bambino ammalato 

Reverenda Madre Badessa,

la sorella della signorina Bianca si è ricordata che quando ero andata a trovarli, nel 1952, la prima volta, il suo bambino era ammalato e io gli avevo messo addosso un indumento di Suor Consolata, e da allora aveva cominciato a star meglio e poi era guarito; ricordo infatti benissimo che quella donna mi aveva fatto vedere il suo bambino che teneva in braccio e che non stava bene. E allora, più come protezione spirituale che pensando all'eventualità di una guarigione fisica, avevo tirato fuori l'indumento di Suor Consolata che avevo portato con me e gliel'avevo messo sulla testa a guisa di cappuccio. Gliel'avevo schiacciato e tenuto così un bel po' quasi scherzando e dicendogli che Suor Consolata lo doveva proteggere dal Cielo, perché la sua famiglia aveva beneficato il Monastero.

Ieri sera ho avvisato telefonicamente di questa grazia il Rev.mo Padre Lorenzo Sales, Direttore Spirituale di Suor Consolata e intanto ho chiesto speciali preghiere per il papà del bambino graziato che è ammalato di cancro. Gli ho detto che appena possibile porterò anche a lui l'indumento di Suor Consolata e che intanto tutti si preghi. Chiediamo la grazia della guarigione alla Madonna di Lourdes, dato che la Madonna è la Mediatrice di "tutte" le grazie, per l'intercessione di Suor Consolata, così se si ottiene la guarigione sia da attribuirsi all'intercessione di Suor Consolata a tutti gli effetti. Con i più santi auguri Pasquali

Anna Maria C. M.


1958

Profonda scottatura in una gamba

Gesù, Maria vi amo, salvate anime!

Reverendissima Madre Abbadessa,

saremo unite a voi spiritualmente il giorno 17 corrente mese quando la Ven. Salma di Suor M. Consolata ritornerà nel suo Monastero. Abbiamo tanto bisogno del suo aiuto, che interceda per noi. Prima di ogni altra grazia, quella di farci tutte sante, di quella santità vera, solo nota al Signore.

Reverenda Madre, abbiamo già ottenuto una grazia da Suor M. Consolata: la nostra Reverenda Madre Abbadessa da un mese che ha avuto una forte e profonda scottatura in una gamba e doveva essere ricoverata all'ospedale per l'imminente pericolo d'infezione. Ci venne l'ispirazione di applicare sulla gamba l'immaginetta che lei ci ha mandato. Pregammo Suor M. Consolata con tanta fiducia di ottenere la grazia. Quando venne il medico disse che era scomparso il pericolo e la febbre. Continuò poi a migliorare, ed ora è guarita perfettamente. Questa grazia noi la attribuiamo all'intercessione di Suor M. Consolata: quindi sempre più viva è la nostra fiducia in lei che certamente ci otterrà dal Celeste Sposo tante altre grazie. Chiediamo la carità di ricevere qualche immaginetta di questa nostra consorella perché tante persone vengono a chiederne e noi non ne abbiamo. Ringraziando di cuore, devotamente

Suor M. Teresa Cappuccina


1960 

Sfogo al collo

Reverenda Madre Abbadessa,

mentre ringrazio, desidero comunicarvi un grande aiuto che ho ricevuto:ho pregato Suor Consolata di intervenire perché avevo uno sfogo al collo e temevo che mi salisse in faccia. Suor Consolata mi ha aiutata e ora spero che completi la grazia della completa guarigione e mi aiuti anche spiritualmente. Gradisca ossequii.

Maria G.


Grazia desiderata

Reverendissima Madre Abbadessa a gloria di Dio e per riconoscenza verso la serafica consorella Suor Consolata Betrone, debbo dichiarare d'aver in gran parte ottenuto le molte grazie impetrate e fra tutte la più desiderata. Esprimo pure vivissima gratitudine a lei e a tutta la comunità per le preghiere elevate secondo le mie intenzioni e supplico di continuarmi la loro grande carità, unisco una modesta offerta, come piccolo dono Natalizio, presentando tutti gli auguri più santi, avvalorandoli con un particolare ricordo all'altare di Dio. Devotissimo e obbligatissimo

G.F. B.


Grazie ricevute

Reverendissima Madre,

la prego gradire l'unita offerta di L. 1.500 per grazie ricevute da Suor Consolata.

Mi raccomando alle loro preghiere, che tanto ne ho bisogno

Obb

Giuseppina T.


1974

Operazione di cataratta all'occhio sinistro

Rev.ma Madre,

ho ricevuto il "Trattatello sulla Piccolissima via", e mentre la ringrazio di gran cuore l'assicuro del mio ricordo nella preghiera sicura del ricambio. Devo dirle che proprio per le loro preghiere la 'cara' Suor Consolata mi ha ottenuto la grazia della buona riuscita dell'operazione all'occhio sinistro per cataratta. Preghino ancora per una grazia spirituale che mi sta tanto a cuore e per la conversione di alcune persone. Non vedo l'ora che mi arrivi il libro "Suor M. Consolata Betrone Clarissa Cappuccina" per conoscere meglio la sua vita perchè ormai l'ho scelta a mia protettrice. Il libro con un po' di materiale di propaganda me lo spediscano al più presto, quello che ho ricevuto l'ho già tutto distribuito. Un saluto fraterno sempre in unione di preghiera affezionatissima nel Signore

Suor Maria Giacinta


1996

Gravi condizioni psicologiche

Rev. Madre,

tre mesi fa mi sono affidata alle vostre preghiere e alla cara Suor Consolata per aiutare Giorgio, Raffaella e Chiara. Ora ringrazio perché la salute di Giorgio è migliorata e ha anche trovato lavoro. Questa grazia è grande: tenete ancora sotto la vostra protezione Raffaella e Chiara. Saluti.

Anna Maria


Per grazie ricevute

Ho ricevuto delle grazie da Suor M. Consolata. Per me è una Santa, mi aiuta e mi è vicina sempre! Vorrei tanto ricevere una sua biografia da leggere. In Cristo, affezionatissimo

Filippo R.


1997

Evitato il ricovero in ospedale 

Reverenda Madre,

tramite bollettino di conto corrente le mandai il mio piccolo contributo in ringraziamento a Suor M. Consolata Betrone.

Sono molto contenta di ricevere il periodico che la riguarda e la ringrazio con tutto il cuore, anzi, mi scuso se lo faccio con tanto ritardo. Suor M. Consolata, mi si è dimostrata subito quel fiore di carità che traspare dai suoi scritti. Ho ricevuto il primo giornale in una circostanza particolare: l'indomani sarei dovuta andare in ospedale per esservi ricoverata. Può immaginare la mia preoccupazione e l'angoscia per dover lasciare la mia casa. Quando ho visto la bella immagine della Suora con le lacrime agli occhi, ho implorato: "Suor Consolata, consolami tu.". L'indomani sono andata in ospedale con tanta speranza. Ma prima di entrare in corsia ho dovuto subire altre visite dal primario del centro cardiologico che mi doveva accogliere. E quale non fu la mia gioia e il mio stupore nel sentirmi dire che i disturbi che accusavo non erano così gravi da richiedere il ricovero, contrariamente a quanto mi aveva detto un cardiologo che avevo precedentemente consultato. I problemi non si sono risolti, ma poterli curare a casa è stato per me un miracolo ottenuto da Suor Consolata. Spero che mi aiuti ancora e sostenga anche tutti i miei cari.

Per questo oso chiedere il sostegno delle preghiere di tutta la Comunità, che so efficacissime per ottenere tante grazie. Perdoni la libertà e la scrittura affrettata. Con riconoscenza, la ossequio

Giuseppina B.


1998

Incidente automobilistico

Rev.me Suore Cappuccine,

ho partecipato il giorno 17 c.m. alla Messa serale nel bel parco del Monastero. Ho chiesto una particolare "grazia" a Suor Maria Consolata perché interceda presso Gesù per trovare un posto di lavoro migliore dell'attuale. Ho 49 anni, vi preciso che sono sola, vedova da 14 anni, senza figli e il lavoro è molto importante, mi mancano sette anni per andare in pensione. Grazie se mi inviate il Vs. bollettino, manderò una piccola offerta. Grazie.

Ma una grande grazia credo già di averla avuta: infatti due giorni dopo essere venuta da voi per la Celebrazione della S. Messa ho avuto un brutto incidente automobilistico:sono uscita illesa da uno scontro con una moto di grossa cilindrata che mi ha centrato in pieno la portiera, la fiancata della mia macchina, con notevoli danni che mi verranno risarciti dall'assicurazione della controparte.

Suor Maria Consolata mi ha protetta, mi ha salvato la vita, lo spavento è stato notevole. Benedico e ringrazio Gesù, per averci dato questa umile Serva di Dio. Continuerò a pregarla e a venerare la sua santa immagine e chiedo a Voi tutte tante preghiere su di me, perché la protezione e la grazia di Gesù, mi accompagnino sempre in questa vita.

Grata e fiduciosa dell'immenso Amore di Gesù, vi ringrazio per le preghiere e per l'immenso amore che la Vostra Consorella "Suor Maria Consolata", avrà per me.

Cordiali saluti.

Monica M.


1999

Operazione andata bene

Carissima madre, abbiamo letto con emozione il periodico che così gentilmente ci avete inviato!

Mia madre è stata malata e poi operata: tutto è andato bene. Abbiamo sentito le vostre preghiere, certe che ci ricordate sempre. Io ho avuto tante prove, ora chiediamo l'intercessione di Suor Consolata affinchè ci consoli, ci stia vicino. La sua piccolissima via è un dono da meditare e un messaggio a seguirne l'esempio. Ricordateci! Un fraterno abbraccio

Mariangela e mamma

Guarigione miracolosa al seno

Reverende Sorelle in Cristo Gesù,

vi scrivo per ringraziarvi di tutte le vostre preghiere e ancora una volta ringrazio Suor Consolata per tutto l'aiuto che ha dato a me e alla mia famiglia: mia sorella infatti è miracolosamente guarita evitando così un brutto intervento chirurgico al seno: ora sta bene con grande stupore dei medici. Anche la sua depressione sta piano, piano andando via ed è anche sulla via della guarigione interiore! Abbiamo tanto ringraziato il Signore e la nostra Mamma Celeste per aver ascoltato le nostre povere preghiere!

Vi prego se possibile di spedirmi sempre il vostro periodico e desidererei anche ricevere ancora tre copie del "Trattatello sulla piccolissima via d'amore". Grazie infinite siete sempre presenti nel mio cuore e nella preghiera di ogni giorno!

Rosanna


2000 

Investita da una moto 

Reverenda Madre, carissime sorelle,

oggi posso stare seduta a scrivervi: infatti il 12 scorso sono stata investita da una ragazza in moto. Ho creduto di morire per il grande dolore al fianco. Subito soccorsa dall'ambulanza e portata al pronto soccorso, mi hanno fatto cinque lastre e due iniezioni in vena, non ne potevo più. Poi un dottore mi ha detto che si trattava di un trauma contusivo lombare e aggiungendo di ringraziare il Signore perché non c'era nulla di rotto: infatti, decalcificata al massimo, non avrebbero saputo come fare. Figuratevi se non avrei ringraziato il Signore! Nel momento del dolore avevo già detto non so quanti "Gesù, Maria vi amo salvate anime" e rientrata a casa sapete che cosa ho fatto per prima cosa Ho preso l'immagine della mia carissima Suor Consolata e l'ho posata sulla parte contusa dicendo con tutto il cuore: "Aiutami tu, mi hai sempre aiutato, ho tanta fiducia, sono sicura della tua protezione". Mie care Sorelle, buon Natale e buon Anno; il Signore dia presto tanta gloria a Suor Consolata perché per me è proprio una grande santa. "Gesù, Maria vi amo, salvate anime".

Raffaelina.


2001

Colpita da esaurimento

Reverenda Madre,

la ringrazio tantissimo per aver preso a cuore con le sue consorelle la situazione di mio nipote Massimo. Io sono sicura che le vostre preghiere, unite a quelle di Suor Maria Consolata, giungono al Cuore di Gesù e della nostra adorata Mamma Celeste.

Devo dare testimonianza che grazie a Suor Maria Consolata, alcuni anni fa, mia figlia Maria Cristina colpita da esaurimento, venendo a pregare in Monastero davanti alla tomba della Serva di Dio, ha ottenuto la guarigione. Mentre ringrazio Suor Consolata vi dico che ho inviato un'immagine di Suor Consolata a mia nipote Valeria perché preghi per il suo piccino che si trova ricoverato all'ospedale Regina Margherita in osservazione.

Saluto con tanto affetto.

Paola B.

Colpito al rene, mantiene una grande calma

A Suor Maria Consolata Betrone un grazie particolare per l'aiuto che continuamente riceviamo. Franco, mio marito, pur a conoscenza del male che lo ha colpito al rene e le varie conseguenze, mantiene una grande calma, e svolge tutti gli impegni giornalieri, sia di lavoro che quelli inerenti ai controlli periodici relativi alla sua malattia. Riconosciamo che per l'intercessione di Suor Consolata e le preghiere delle care Consorelle, il Signore ha posato la sua attenzione sui medici guidandoli affinché praticassero a Franco le cure e gli esami giusti per riconoscere con certezza la diagnosi e senza perdere tempo. Devo aggiungere a Suor Consolata Betrone un'altra richiesta: Antonella, mia figlia, in cura da un anno da un oculista, rischiava di perdere la vista ad un occhio e neanche le cure erano efficaci. Ora, mercoledì 10 ottobre sarà sottoposta ad un delicato intervento: per questo chiedo l'aiuto di Suor Consolata Betrone, affinché interceda presso il Signore che sicuramente l'ascolterà. Spero quanto prima di chiamarla "Beata Maria Consolata Betrone". Oggi festeggiamo il Nostro Serafico Padre San Francesco ed è a Lui che affidiamo il nostro desiderio della beatificazione di Sr. M. Consolata Betrone.

Ringrazio nuovamente di cuore e un pace e bene

Norma D. S.

Forti dolori 

Cara Madre,

scrivo per testimoniarle con umiltà e riconoscenza l'esperienza vissuta grazie all'aiuto della dolcissima Sr. Maria Consolata! Come Lei già sa devo affrontare un intervento di cui sono in lista d'attesa. Domenica notte ho avuto i soliti forti dolori insopportabili per la presenza dei tre miomi. Offro tutto in espiazione delle Anime del Purgatorio, la conversione e la pace nel mondo. Quando non ce la faccio più, prendo delle medicine e questa situazione dura da circa un anno. Domenica ho resistito, non ho preso medicine, ma ho chiesto, implorato, supplicato, Suor M. Consolata di aiutarmi e di starmi vicina! Ho preso la Reliquia, che lei, Madre, mi ha donato, e con fiducia e devozione, l'ho messa sulla parte dolorante ed ho iniziato a pregarla con giaculatorie, Ave Maria e Padre nostro. Dopo un po' i dolori si sono affievoliti e mi sono addormentata. Devo anche testimoniare che il giorno in cui attraverso l'ecografia ho saputo del grave problema di salute ho iniziato a chiamare Sr. M. Consolata e una notte l'ho vista vicina al mio letto, alla mia sinistra e dopo, alle mie spalle, vegliare su di me. Ho visto la sagoma come appare nell'immaginetta, ma non il volto, ed ho capito che era Lei che mi faceva sentire la sua vicinanza, la sua protezione perché sa che ho bisogno di Lei, del Suo aiuto. Grazie a Suor Consolata per quanto ha fatto per me. Il Signore è grande e si serve di umili strumenti come Suor M. Consolata, per dimostrare la Sua Misericordia.

Laura O.


2002

Esami ospedalieri di Simone 

Carissima Madre e Sorelle Cappuccine,

per prima cosa mi scuso per non essermi fatta viva prima con voi, ma purtroppo gli esami ospedalieri di Simone si sono protratti nel tempo, ora il piccolino sta un po' meglio, la piccola paresi che aveva avuto dal lato sinistro del corpo si sta normalizzando, la T.A.C. ha riscontrato nella sua testina delle calcificazioni, queste già visibili e forse dovute alla gravidanza difficile della mamma: martedì prossimo gli faranno la risonanza magnetica. In seguito al risultato di questo esame, Simone verrà portato a Bologna a fare una visita di controllo nell'ospedale specializzato dove è stata seguita anche la mamma. Posso dire una cosa? La sera stessa di lunedì scorso in cui ho chiesto aiuto a Suor Consolata per Simone, il piccolo si è ripreso ed è migliorato: quanto la devo ringraziare io Suor Consolata e per tutti i giorni della mia vita!!! Grazie infinite per le vostre preziose preghiere.

Appena, ho notizie di Simone mi rifarò viva con voi.

Mafalda.

Arresto cardiaco

Ho inviato un'offerta per il giornalino e per una Santa Messa da dedicare a Suor Consolata Betrone. Infatti l'immaginetta di Suor Consolata portatami da un vicino di casa mi ha accompagnato nel letto di ospedale dopo aver subito un arresto cardiaco. Suor Consolata da due anni mi è sempre vicina, nei momenti lieti e in quelli bui. Il primo pensiero del mattino e l'ultimo della sera è per Suor Consolata. Pensandola provo una quiete interiore che mi aiuta nel cammino.

Mastria I.
 

Dono della conversione e guarigione inaspettata

Carissime Sorelle in Cristo,

vi scrivo non solo per ringraziarvi dei graditi libri che mi avete regalato ma principalmente per dirvi che la vita e il messaggio di Suor Maria Consolata mi è piaciuto molto e mi ha fatto bene. Ma leggere non basta, bisogna pregare ed io ho pregato il Cuore divino di Gesù per intercessione della Serva di Dio che mi desse il dono della conversione e tanta più fede e amore. Sono bastati pochi giorni di preghiera e il Signore per intercessione di Suor Maria Consolata mi ha concesso questa grazia: e più ancora la mia salute è migliorata senza far uso di medicine, grazia che non avevo chiesto.

Mi auguro che al più presto la Chiesa riconosca Santa Suor Consolata a beneficio di tante anime. Già da molti anni venero le grandi figure di S. Francesco e S. Chiara, da oggi includerò anche Suor Maria Consolata, visto che Lei pregava anche i per i Sacerdoti.

Mi dispiace di abitare lontano perché mi piacerebbe venire in monastero e poter pregare sulla tomba della Serva di Dio. Se avrò occasione di venire a Torino, lo farò, ma nel frattempo restiamo uniti nella preghiera: anzi vi invio una mia fotografia, tanto per visualizzare la mia persona, così qualche volta vi ricorderete di me nelle vostre preziose preghiere. Fraternamente in Cristo

Don Gaetano R.

Ora sono guarita e grata ne rendo testimonianza

Ringrazio Suor Consolata per la sua intercessione presso il Cuore di Gesù: mi ha sostenuta durante la lunga malattia. Ora sono guarita e grata ne rendo testimonianza.

M.R.

Guarigione della piccolissima Alessia

Un grazie dal più profondo del cuore alla "Beata" Suor Consolata che ha saputo presentare al Cuore Sacratissimo di Gesù, suo amato confidente ed intercessore, la richiesta di guarigione della piccolissima Alessia. Aveva solo qualche mese di vita quando è stata sottoposta ad intervento chirurgico per liberarla da un grappolo di piccole cisti da sul cuore, polmoni e stomaco. Ai genitori era stata garantita, nonostante la delicatezza dell'operazione, una buona guarigione e una crescita normale. Purtroppo la piccola, uscita forse troppo presto dalla camera di rianimazione, ha subito un regresso per un'infezione grave alla quale è subentrata la setticemia e poi acqua ai polmoni. Riportata in sala di Rianimazione tutta intubata e con una prognosi senza speranza di guarigione, è rimasta qualche mese isolata, lontana dai suoi genitori e familiari, impediti a vederla ma sempre presenti e disponibili per ogni eventualità. Un giorno, la piccola Alessia, si è tolta da sola i medicamenti, che da tanto tempo la sostenevano iniziando così una inaspettata ripresa fino alla guarigione completa come si può constatare dall'allegata fotografia. A nome della famiglia e della sottoscritta, saremmo felicissimi se questa segnalazione di grazia ricevuta attribuita, senza ombra di dubbio, all'intercessione di Suor Consolata e alle preghiere delle sue Consorelle del Monastero potesse servire per la causa di Canonizzazione. In Dio l'Onnipotente, in Gesù Cristo Salvatore e nello Spirito Santo Amore, vi saluto riconoscente e con affetto

Jole B. L.

Herpes con parte lesa

Rev. Suor Maria Assunta e tutte le Sorelle Cappuccine,

vi ringrazio di tutto cuore per aver pregato così tanto per la mia Valeria. Vi scrissi unendo la sua fotografia da mettere sulla tomba di Suor Consolata partecipandovi che, con altri problemi, mia figlia presentava anche un sospetto Herpes con parte lesa (vi allego documenti medici di conferma dai quali ho tolto i riferimenti solo per paura che la lettera vada persa). I medici pensavano di intervenire con una pesante cura antivirale, ma hanno atteso ad iniziare perché era già stata sottoposta per sei mesi a penicillina per streptococco beta emolitico che le dava seri dolori reumatici. Ebbene, care Sorelle, "Dio è intervenuto": la parte lesa è notevolmente migliorata e quindi anche sospesa la cura per l'Herpes. Si risolverà l'infiammazione all'uretra di tipo microbico con una normale cura antibiotica. Confido in Gesù e nella Vergine SS. e ringrazio per l'intercessione di Suor Consolata. Con tanto affetto in 'Gesù, Maria vi amo, salvate anime'.

Annunciata M.


2003 

Tentato suicidio e sospetta lesione alla colonna vertebrale

Carissima Madre e Sorelle Cappuccine,

di recente ho telefonato per chiedervi preghiere per la salute di una giovane che ha tentato il suicidio. Ora è uscita dal coma, non c'è la sospetta lesione alla colonna vertebrale e questo vuol dire che potrà di nuovo camminare. Desidero ringraziare il Signore e Sr. Consolata per questa grazia ricevuta. Nel Signore Gesù,

Annalisa S.

 
Copyright 2014 - Monastero Sacro Cuore - Suor Consolata Betrone